Biografia e Programma di Qiao C.

Biografia

Qiao C. ha scoperto il fandom quando ancora frequentava la scuola elementare, quasi vent’anni fa. È incappata su un forum di Card Captor Sakura e da allora legge fanfiction. È stato il suo amore per il fandom a spingerla ad imparare l’inglese: semplicemente non poteva aspettare che chi traduceva aggiornasse la sua fanfiction preferita sugli X-Men e quindi ha deciso di leggerla in lingua originale.È così che sette anni fa ha scoperto Archive of Our Own – AO3 (Archivio Tutto Per Noi).
Nel 2019 è entrata a far parte di OTW (Organizzazione per i Lavori Trasformativi) come organizzatrice di tag. È contenta di vedere che può utilizzare la sua conoscenza dei contenuti e le sue abilità linguistiche nelle sue mansioni quotidiane di organizzatrice di tag e, al tempo stesso, di poter aiutare gli utenti a migliorare la propria esperienza di filtraggio e lettura.
Al momento sta studiando in Giappone per il suo dottorato in ingegneria dei materiali e spera di ottenerlo l’anno prossimo. Ama passare il tempo al di fuori del laboratorio leggendo manga, giocando ai videogiochi e partecipando ai fandom: a volte scrive, traduce, fa editing e legge, legge, legge.

Programma

1. Perché hai deciso di candidarti alle elezioni del Consiglio?

La mia prima motivazione è stata quella di sostenere la diversità dei fanwork che OTW si prefigge di proteggere. Essendo trilingue, ho la fortuna di poter usufruire di meravigliosi fanwork creati da persone di culture diverse. Tuttavia negli ultimi dieci anni, durante le mie avventure fandomiche multi-culturali, mi sono resa conto che diverse piattaforme, a prescindere dalla loro lingua o retaggio culturale, censurano e sfruttano i fanwork e, a volte, espellono i creatori stessi dei fanwork. Questo ha consolidato la mia convinzione nell’importanza della massima inclusività dei fanwork sostenuta da OTW. Tuttavia mi rendo conto che abbiamo ancora tanta strada da fare per essere inclusivi nei confronti dei fanwork provenienti da tutte le culture e, perciò, ritengo che, grazie al mio retaggio culturale, io possa contribuire alla diversità dei nostri volontari e utenti offrendo aiuto a coloro che non sono madrelingua inglesi durante il loro inserimento nella comunità.

Mentre preparavo questo programma, sono scoppiate proteste sia dentro che fuori OTW. Le proteste sono state scatenate da preoccupazioni riguardanti sia il recente sviluppo tecnologico sia i problemi strutturali presenti in OTW e in particolar modo la mancanza di comunicazione. È lampante come la diversità non possa fiorire in un contesto in cui problematiche fondamentali quali la comunicazione non siano state risolte, il che ha ulteriormente rafforzato la mia determinazione di proteggere e promuovere la diversità all’interno di OTW, in particolare agevolando la conversazione e le comunicazioni.
Durante i miei quattro anni da volontaria ho stretto amicizie e ho ampliato la mia conoscenza del fandom. Non mi ero mai aspettata di imparare e crescere così tanto. Con la mia candidatura al Consiglio vorrei aprire la comunicazione: tra OTW e i suoi utenti e membri, tra il Consiglio e i volontari, tra comitato e comitato, fornendo un ambiente costante in cui possa crescere la diversità.
2. Quali capacità e/o esperienze porteresti al Consiglio?

Come detto sopra, recentemente sono scoppiate delle proteste all’interno dell’organizzazione, a causa di una persistente mancanza di comunicazione sotto molti punti di vista. Questa è una conseguenza non solo del fallimento della struttura verticale dell’organizzazione ma anche della mancanza in ruoli chiave di volontari provenienti da contesti diversi. Prendendo la mia lingua madre come esempio: il cinese mandarino è la seconda lingua più utilizzata di AO3 e volontari di lingua cinese costituiscono l’8% di tutti i volontari di OTW, eppure al momento non abbiamo ancora alcun volontario di madre lingua cinese nel ruolo di presidente di comitato o membro del Consiglio.

Da trilingue che parla anche mandarino e giapponese, sono più che disponibile ad aiutare il Consiglio a comunicare con i nostri volontari provenienti da molteplici e diversi contesti culturali. Come organizzatrice di tag che ha tradotto e organizzato tag per centinaia di fandom, ho familiarità nel fare ricerca sul contesto, ascoltare e rispondere ai commenti degli utenti e a comunicare con i colleghi di altri comitati. Credo che con le mie abilità di comunicazione e la mia determinazione al cambiamento, OTW potrebbe abbracciare meglio la diversità che ha promesso nel suo piano di sviluppo.

3. Scegli uno o due obiettivi per OTW che ti stiano a cuore e su cui saresti interessato/a a lavorare durante il tuo mandato. Perché valorizzi questi obiettivi? Come lavoreresti con gli altri per raggiungerli?

Al momento, la questione più urgente è migliorare la comunicazione – non solo tra OTW e gli utenti, ma anche tra il Consiglio e i volontari e tra i comitati. Come rappresentante dell’organizzazione, il Consiglio è responsabile di fornire ai nostri utenti un resoconto sui progressi dei vari progetti; come membri del Consiglio, dovremmo ascoltare l’opinione dei volontari poiché sono direttamente influenzati dalle decisioni prese dal Consiglio. Mi piacerebbe concentrarmi sull’aiutare ogni comitato con l’assegnazione dei compiti e la collaborazione. Specificamente, per aiutare a ridurre il burnout derivante dai troppi compiti assegnati ai nostri volontari e per assegnare le mansioni in modo più ragionevole, nonché per vedere un progresso più costante, spingerei per l’assunzione di un professionista delle Risorse Umane. Fiducia e collaborazione si basano sulla trasparenza, e la comprensione cresce solo quando ciò che si ha da dire viene ascoltato. Promuoverei la trasparenza del Consiglio, creerei e applicherei percorsi più accessibili per poter dare la propria opinione e lavorerei con i comitati pertinenti per trovare professionisti adatti a promuovere la comunicazione e la fiducia tra il Consiglio e gli utenti di OTW, i membri, e i volontari.

Sulla base di una comunicazione migliorata, vorrei anche agevolare la diversità linguistica dei nostri progetti. Negli ultimi dieci anni AO3 ha assistito a una crescita esponenziale dei lavori non in lingua inglese, che sono passati dal 3,6% all’11%. Spero di poter contribuire a rendere l’esperienza di AO3 più amichevole e accogliente per i nostri utenti internazionali. Nello specifico, vorrei agevolare la creazione dell’interfaccia multilingua elencata nel nostro piano di sviluppo. Così facendo non solo AO3 potrà adempiere meglio al proprio compito di preservare i lavori scritti in altre lingue, ma la partecipazione degli utenti crescerà quando si troveranno in un ambiente linguistico nel quale si trovano a proprio agio.

4. Qual è la tua esperienza con i progetti di OTW e come collaboreresti con i comitati rilevanti per sostenerli e rafforzarli? Cerca di includere un vasto numero di progetti, ma sentiti libero/a di enfatizzare quelli con cui hai più esperienza.

Tra tutti i vari progetti di OTW ho maggiore familiarità con AO3 dato che ne usufruisco quotidianamente e vi lavoro come organizzatrice di tag. Le mie esperienze con gli altri comitati, ad esempio Supporto e Norme & Violazioni, provengono anch’esse dal mio lavoro di organizzatrice di tag dato che comunichiamo per rispondere ai commenti degli utenti. Leggo periodicamente Fanlore per ricercare e familiarizzarmi con la storia dei fandom di cui conosco poco (nonostante Fanlore venga scritto in inglese, editori di lingue diverse sono più che benvenuti – consultate le news di Fanlore di aprile per maggiori dettagli). Vivendo in un’epoca in cui le tecnologie si evolvono più velocemente delle leggi, mi piacerebbe anche lavorare con Patrocinio Legale per meglio sostenere il loro lavoro e aggiornare i nostri termini di servizio. Non vedo l’ora di avere notizie da ciascuno dei nostri progetti e comitati: mi concentrerò non solo sull’ascoltare le loro opinioni, ma anche sul facilitare la comunicazione tra i vari comitati e nel fornire suggerimenti per una ragionevole assegnazione dei compiti e per la gestione dei membri.

In particolare, ho intenzione di collaborare con il nostro comitato Elezioni per richiedere la candidatura di individui provenienti da diversi contesti culturali, in modo da attirare l’attenzione di potenziali candidati che possano introdurre maggiore diversità nel Consiglio.

5. Come pensi di bilanciare il tuo lavoro nel Consiglio con gli altri ruoli che detieni per OTW, o progetti di lasciare i tuoi ruoli attuali per concentrarti sul lavoro del Consiglio?

Nel corso dello scorso anno ho di fatto ridotto la quantità dei fandom che organizzo per essere sicura di riuscire ad adempiere ai miei doveri di organizzatrice di tag in due sere a settimana. Ho intenzione di concentrarmi sul mio lavoro per il Consiglio durante i giorni lavorativi e di estenderlo al weekend se necessario.