Biografia e Programma di Jennifer H.

Biografia

Jennifer H. lavora come responsabile di ricerca e come consulente per molte aziende del settore delle scienze naturali. È volontaria di OTW (Organizzazione per i Lavori Trasformativi) dal 2022 come Organizzatrice di Tag e fa parte del fandom e di Archive of Our Own – AO3 (Archivio Tutto per Noi) da oltre un decennio.

Nel suo lavoro di tutti i giorni, Jennifer gestisce progetti che coinvolgono numerosi stakeholder interni ed esterni in tutto il mondo. È attenta ai dettagli e riflessiva. Crede anche nella crescita costante e nell’apprendimento, specialmente in pubblico, non importa quanto a volte possa essere imbarazzante o difficile.

Nel fandom, Jennifer è una scrittrice con oltre cento storie pubblicate su AO3. Ha partecipato e gestito numerosi eventi, tra cui: settimane dei fan, remix di fanfiction, fest ed exchange in una vasta gamma di fandom.

Programma

1. Perché hai deciso di candidarti alle elezioni del Consiglio?

Onestamente, OTW ha bisogno di una riforma strutturale completa. Ci sono troppi problemi da elencare, ma ecco alcuni dei più urgenti: gli aggiornamenti sull’impegno di OTW contro il razzismo sono stati pochi e distanti nel tempo; il burnout dirompente e la mancanza di supporto per i volontari attuali e passati, specialmente quelli del comitato Norme e Violazioni; infine la mancanza di una comunicazione adeguata, sia verso l’interno che all’esterno.

Non nutro illusioni di portare cambiamenti radicali a OTW da sola, ma sono persistente, riflessiva e metto impegno nelle cose, e penso quindi di partire con il piede giusto.

Devono esistere modi per affrontare le carenze di OTW e sono determinata a scoprire chi, dove e come possa farlo. Ci vorrà molto lavoro e sarà imbarazzante e difficile affrontare queste conversazioni, ma devono accadere. Il cambiamento deve pur iniziare da qualche parte.

2. Quali capacità e/o esperienze porteresti al Consiglio?

Come disse un ex collega: “La natura perspicace e meticolosa di Jennifer le permette di identificare correttamente il contesto e le necessità di coloro con cui parla.”

Nel mio lavoro di tutti i giorni ho una vasta gamma di responsabilità, tra cui: gestire numerosi progetti su larga scala con stakeholder interni ed esterni a livello globale; parlare con una molteplici individui per comprendere meglio le loro esigenze e punti critici, e agire come partner di pensiero per fornire soluzioni su misura; fornire documentazione chiara e concisa durante l’intero ciclo di vita di ogni progetto.

Tuttavia, queste competenze non sono tutto ciò che posso offrire. Sono desiderosa e aperta a imparare e comprendere le sfumature di OTW, inclusi spazi e progetti con cui al momento non ho familiarità.

3. Scegli uno o due obiettivi per OTW che ti stiano a cuore e su cui saresti interessato/a a lavorare durante il tuo mandato. Perché valorizzi questi obiettivi? Come lavoreresti con gli altri per raggiungerli?

La comunicazione esterna è indicata come una priorità nella Dichiarazione della Vision di OTW per il 2022-2025. Io credo che anche la comunicazione interna debba essere aggiunta alla lista.

La comunicazione dovrebbe essere ragionata, tempestiva e trasparente. Senza dubbio ci saranno situazioni in cui saremo limitati in ciò che possiamo condividere come membri del Consiglio, ma parte di una comunicazione efficace è segnalare quando ciò accade e fornire una stima ragionevole di quando sarà possibile fornire ulteriori informazioni. A volte, ciò può includere far notare che non possiamo rispondere a una domanda, indicandone il motivo.

È meglio essere onesti che tacere.

Raggiungere questo obiettivo richiederà il lavoro di numerosi stakeholder, interni ed esterni. Io stessa intendo farmi esempio e modello di questo comportamento, incoraggiando tutti a fare altrettanto.

4. Qual è la tua esperienza con i progetti di OTW e come collaboreresti con i comitati rilevanti per sostenerli e rafforzarli? Cerca di includere un vasto numero di progetti, ma sentiti libero/a di enfatizzare quelli con cui hai più esperienza.

La maggior parte della mia esperienza riguarda AO3, sia come utente che come attuale volontaria (Organizzazione Tag). Sebbene non abbia una conoscenza approfondita di alcuni degli altri progetti, come Fanlore e Open Doors (Porte Aperte), credo che la loro esistenza sia vitale e non vedo l’ora di conoscerli a fondo.

La collaborazione, in questo contesto, inizia ascoltando. È importante capire di cosa si occupa ciascun comitato, i loro punti critici e le cose in cui eccellono. Solo allora è possibile fare un passo indietro, valutare e fornire potenziali soluzioni. La collaborazione va poi oltre, significa raccogliere feedback dai presidenti di comitato, dai supervisori e dai volontari. Significa anche seguire l’evolversi della situazione per assicurarsi che le persone stiano bene e intervenire o trovare qualcuno che possa intervenire per supportare le attività quotidiane a seconda delle necessità.

Collaborare, sostenere e rafforzare i comitati responsabili dei progetti di OTW è un processo costante e in continua evoluzione.

5. Come pensi di bilanciare il tuo lavoro nel Consiglio con gli altri ruoli che detieni per OTW, o progetti di lasciare i tuoi ruoli attuali per concentrarti sul lavoro del Consiglio?

Come Organizzatrice di Tag, le mie responsabilità sono piuttosto flessibili; sono totalmente responsabile della quantità di lavoro che prendo in carico e posso aumentare o diminuire il mio carico di lavoro in base alle necessità. Ciò significa che avrò molto tempo da dedicare al lavoro nel Consiglio, e sicuramente sarà necessario.